Musica

Benji e Fede, le dolcissime lettere che si sono scritti per entrambi prima dell’arrivederci lette in diretta – VIDEO

Pubblicità

Benji e Fede, le dolcissime lettere che si sono scritti per entrambi prima dell’arrivederci lette in diretta – VIDEO

Pubblicità

Sono due dei cantanti più seguiti in Italia, Benji e Fede, che qualche settimana fa hanno annunciato lo scioglimento del duo. Nonostante questo, i due sono rimasti in ottimi rapporti, non cambiando nulla di ciò che li ha sempre legati: rispetto, energia, divertimento, portatori di bei messaggi (vedasi tutte le battaglie LGBT fatte negli ultimi anni, ndr) e soprattutto un forte affetto. Forte affetto che hanno dimostrato anche ieri sera durante una diretta in cui si sono letti due lettere prima dello scioglimento.

Pubblicità

Ecco la lettera di Fede:

Pubblicità

“I dieci anni che ci hanno portato qui non sono sempre stati semplici. Non so come sarebbe andata senza di te, Ben. Diverso questo è certo. Forse non ha nemmeno senso chiederselo perchè era impossibile non incontrarci. A Modena si parlava di te: facevi magliette, giocavi a calcio, suonavi, eri abbastanza conosciuto. Un compagno della scuola di musica che frequentavo aveva menzionato il suo nome mentre raccontava all’insegnante di canto della band che avete formato insieme. Con chi, ho chiesto intromettendomi: “Un certo Benji, un mio compagno di scuola”. Mi è sembrato fighissimo! Allora son tornato a casa e ho visto video su Youtube: mi sei sembrato cazzuto e determinato, proprio come volevo essere io! Quell’ambizione che vedevo in te, ce l’avevo dentro. Volevo cantare, fare arrivare la mia musica alle persone e dovevo trovare un modo: farlo da solo era difficile, condividerlo sarebbe stato più divertente, creativo ed efficace. Poi non so, appena ti ho visto ho pensato potessi essere il ragazzo giusto. Eri più vissuto, più discoteche e centro, più vita mondana.. io e miei amici eravamo stile calcetto, film e passeggiata. Mi piaceva la mia vita ma desideravo anche altro e tu Ben, mi ha dimostrato che è stato possibile. Non ero ancora uscito dal mio guscio, volevo farlo e sapevo di averne la forza. Nel dicembre 2010 sono uscito dalla mia scuola di canto e ti ho scritto “Bello sì, mi piacerebbe incontrarti ma devo partire per l’Australia”, “sentiamoci quando torno!” è stata la tua risposta. Suonavi vago, poi mi hai detto che pensavi fossi un fake e ti sei convinto che fossi vero solo quando ho caricato un video il giorno dopo. Dopo una settimana ci siamo beccati nel bagno di una discoteca, ci son bastate due chiacchiere per rimanere in contatto. Mi sei sembrato molto più simile e giovane a me di quanto sembrassi in foto. Come è andata lo abbiamo raccontato tante volte, tu mi mandavi i pezzi che scrivevi, io li registravo da un amico. Tra noi c’è stato un’alchimia che non avevo provato neanche con una ragazza. Non te l’ho mai detto ma prima di incontrarti non ero soddisfatto di me e di quello che cantavo. Mi è cominciato a piacere davvero quando sei tornato dall’Australia e abbiamo iniziato a far musica insieme. Con te Ben era tutto più semplice e ce l’abbiamo fatta, nonostante le difficoltà. Quello che abbiamo ottenuto lo volevo tantissimo, più di qualsiasi altra cosa, lo sai benissimo volevo farcela e arrivare qui dove siamo ora e senza di te forse non sarebbe stato possibile. Mi sei stato vicino nei momenti difficili, ci siamo motivati, incoraggiati, spinti avanti. Per anni ho sfornato mille idee spinto da quella brama di fare e trasformare i sogni in realtà. Tu ti fermavi, riflettevi e capivi quale idee dovevamo realizzare davvero. (..) Senza di te avrei commesso molto più errori, questo è certo. I 10 anni che ci hanno portato qui non sempre sono stati semplici: l’amore, essere famosi, crescere sotto i riflettori, imparare a gestire i soldi. Non è una vita sempre in discesa. Visto da fuori il successo brilla e il lato buio, quello che perdi, raramente si vede. Mi spaventa il futuro: ho paura dei cambiamenti. In 10 anni abbiamo costruito tanto, abbiamo creato una grande famiglia. Ora le cose devono cambiare. Siamo cresciuti e cresceremo ancora. Cresce persino chi ascolta la nostra musica: nessuna carriera artistica può restare immobile. Adesso so che sta a me, devo trovare un equilibrio mio, personale, nella mia testa, devo dimostrare a me stesso che la musica è la mia vita, la mia strada, la mia vocazione, a prescindere da te Ben, dal fatto che tu sia al mio fianco. “Per andare avanti devi essere disposto a perdere tutto” dici spesso, hai ragione lo so. E’ che devo imparare a mettere in pratica questo, è la cosa più importante che mi hai insegnato… e semplicemente credo significhi crescere!”

Pubblicità

La lettera di Benjamin, riportata da BitchyF:

Pubblicità

“Caro Fede. Il 10 dicembre di quest anno sono 10 anni che ci conosciamo. In questa decade sei diventato più di un migliore amico, ma un vero fratello. Ti ho amato smisuratamente e odiato tanto, ti ho invidiato e ferito, ma soprattutto ti ho dato la forza che solo un vero fratello può darti. Credo in te più di quanto tu possa credere in te stesso e questo mi ha fatto paura in passato. Paura che tu possa buttare via il tuo dono a causa di scelte sbagliate. Spesso nemmeno ti rendi conto di queste scelte sbagliate.

Non ho mai conosciuto una persona con un talento come il tuo. Hai un’intelligenza fuori dal comune e un sorriso che scioglie i diamanti. Se tu ti vedessi con i miei occhi, capiresti che vali molto di più di quello che pensi e gli unici limiti che hai sono quelli che ti sei imposto da solo. In questo forse siamo simili ed anche per questo ci siamo capiti e trovati. La nostra coppia è vincente anche per questi motivi. Non esiste un Fede senza Benji senza Fede e un Fede senza Benji, ma forse adesso è il momento di crearli. Non hai bisogno di me per essere il numero uno, hai dentro tutto quello che ti serve e voglio che tu lo dimostri in primis a te stesso e poi al resto del mondo e sono sicura che lo farai. Ti dico che è bello dipendere da un’altra persona, ma lo è ancora di più scegliere di restare uniti, anche se si è consapevoli di poter stare bene da soli.

Nessuno mi ha mai fatto ridere come te. Quando sei depresso questo dono viene avvolto da una nebbia fitta. Però amati di più e trattati meglio.

Ora però ho bisogno di scoprire chi sono veramente, del tempo per me. […] Faremo tante pause e forse ci separeremo anche più volte in questa vita, forse litigheremo pure. Ma alla fine del giorno io so che ci sarò sempre per te e viceversa. Tutte le volte che avrai bisogno di me io verrò da te.
Ti voglio bene, Ben”.

Ricordiamo che da oggi è disponibile il libro “Naked”, la loro prima biografia!

Pubblicità

Articoli correlati
Grande FratelloL' Isola dei FamosiMusicaUomini e Donne

Sanremo, Francesco Monte escluso

Grande FratelloMusica

Paola Di Benedetto e Fede sempre più innamorati

Musica

Parla Ligabue

Musica

Fedez lancia una splendida iniziativa