Musica

Emis Killa finisce nella bufera per delle sue dichiarazioni, il popolo web non ci sta e parte una polemica – ecco cosa è successo

Pubblicità

Emis Killa finisce nella bufera per delle sue dichiarazioni, il popolo web non ci sta e parte una polemica – ecco cosa è successo

Pubblicità

Altro giro, altra polemica. E stavolta a finire nel ciclone del web è Emis Killa, non nuovo alle polemiche social.

Pubblicità

Il cantante è solito infatti esprimersi con delle opinioni che spesso sono oggetto di discussione sui social, come è successo proprio oggi. Tutto parte da una Stories del cantante dove rispondendo a una domanda in cui gli si vien chiesto che tipo di ragazza gli attrae lui risponde:

Pubblicità

“Femminile”

“A meno che non vi piacciano le ragazze coi peli, che parlano come gli uomini e via dicendo, sì. Adesso aspetto le femministe che mi romperanno i cogl***”, risponde alle accuse il cantante.

Pubblicità

Dichiarazioni che hanno suscitato un vero e proprio caos sul web, dove si legge: “Qualcuno tolga instagram, anzi direttamente il telefono ad Emis Killa”, scrive un utente. “Dovrebbe avere i miei stessi followers, così nessuno vedrebbe le caz** che scrive”, aggiunge una ragazza. “Ho sempre ascoltato le sue canzoni a livello umano però no comment”. “Sei rimasto al Medioevo!”, si lamenta un altro internauta.

Pubblicità

Non solo, perchè il cantante, sempre su Instagram ha scritto sull’autolesionismo: “Beh, sicuramente non è da andarne fieri -scrive Emis- Alcuni addirittura lo fanno per attirare l’attenzione e basta. Ecco a queste persone le lesionerei io”. Ci sono anche i suoi fan che lo difendono: “Ha il sacrosanto diritto di esprimere le sue opinioni in termini di gusti personali”, scrive un ragazzo. “Ognuno ha i propri gusti, ora non esageriamo grazie”.

Pubblicità

Articoli correlati
Grande FratelloL' Isola dei FamosiMusicaUomini e Donne

Sanremo, Francesco Monte escluso

Grande FratelloMusica

Paola Di Benedetto e Fede sempre più innamorati

Musica

Parla Ligabue

Musica

Fedez lancia una splendida iniziativa