GF Vip: Alfonso Signorini rivela qual è stato il momento più brutto dell’edizione

by Redazione

Pubblicato il

GF Vip: alfonso signorini

GF Vip: Alfonso Signorini rivela qual è stato il momento più brutto dell’edizione:”Ci resti male”

Alfonso Signorini, dopo sei lunghi mesi, ha terminato l’avventura del Grande Fratello Vip 6. Il conduttore è stato intervistato dal settimanale Tv Sorrisi e Canzoni e ha analizzato a mente lucida questa edizione (come riporta biccy.it):

“La sesta è stata un’edizione diversa, più imprevedibile. C’erano tanti personaggi forti e si sono sviluppati temi e dinamiche inaspettate. Manuel, ad esempio, l’ho introdotto per parlare di disabilità in prima serata ed è stata una missione compiuta, ma mai mi sarei immaginato che si sarebbe innamorato così profondamente di Lulù, la ragazza più pazza della Casa”.

Il direttore di Chi ha anche spiegato perché, secondo lui, a vincere tra le tre principesse etiopi sia stata proprio Jessica:

“In lei si sono identificate tante ragazze. Era un po’ la Bridget Jones di questa edizione. Si è anche trasformata fisicamente, si è presa cura di sé e ha acquisito maggior sicurezza. A differenza delle altre due sorelle, Clarissa e Lulù, non ha mai perso le staffe, ha mantenuto un suo rigore. E poi la cotta con Barù ha fatto scattare un senso di protezione nel pubblico”.

GF VIP: ALFONSO SIGNORINI RIVELA QUAL E’ STATO IL MOMENTO PIU’ BRUTTO DELL’EDIZIONE:”CI RESTI MALE”

Durante l’intervista, Alfonso ha svelato qual è stato uno dei momenti più brutti dell’edizione. Il direttore ha dichiarato di esserci rimasto male per le accuse razziste degli spettatori nei confronti di Katia Ricciarelli:

“Katia è stata accusata di essere razzista perché ha detto alle principesse Selassié frasi come “tornatevene a casa vostra”. Io conosco Katia da 30 anni. Fu la prima a firmare una petizione internazionale negli anni ’80 affinché la soprano Shirley Verrett venisse reintegrata nel Macbeth, dal quale era stata esclusa perché di colore. Ti pare che una donna così possa essere tacciata di razzismo? Cosa dovevo fare, marchiarla a fuoco e sbatterla fuori? Quando succedono queste cose ci resti male”.