Maria De Filippi avrebbe fatto aggiungere nel suo contratto con Mediaset una clausola su Barbara d’Urso? L’indiscrezione choc

by Admin

Pubblicato il

Sarà vero?

Maria De Filippi, secondo quanto riportato da Dagospia, avrebbe, nel suo contratto con Mediaset, un clausola secondo la quale Barbara d’Urso non avrebbe la possibilità di trattare temi e sfruttare personaggi dei suoi programmi e delle sue trasmissioni.

L’indiscrezione di Dagospia, riportata da biccy.it, non è passata di certo inosservata:

La vera spina nel fianco di Barbara d’Urso in Mediaset si chiama Maria De Filippi” – ha scritto Dagospia, che ha poi continuato – “Ma da dove nasce la rivalità tra le due? Tutto è iniziato quando Maria ‘la Sanguinaria’ ha chiesto e ottenuto dal Biscione una clausola nel suo contratto che proibisse alla d’Urso di trattare i temi dei suoi programmi e di sfruttare i personaggi delle sue trasmissioni. Una separazione netta. Per la serie: resta pure nel tuo trash-salotto ma non mettere le mani sulla mia roba.

Il fatto che la d’Urso non tratti temi o sfrutti personaggi provenienti dai programmi della De Filippi è un caso o si tratta effettivamente di una clausola del contratto?

Dagospia, su ciò, ha fatto chiarezza dicendo:

Questa clausola non è presente nel contratto di Alfonso Signorini e infatti Barbara ha saccheggiato le storie legate al Grande Fratello Vip, come nel caso Zenga-Termali. A Live – Non è la d’Urso è andata ospite la prima moglie dell’ex portiere dell’Inter, Elvira Carfagna, che ha sparato a zero contro Roberta Termali. E poi le ospitate polemiche al figlio e al fratello di Walter Zenga. Insomma un intreccio di veleni e retroscena al fiele che hanno fanno imbufalire la Termali che poi si ‘vendicata’ evitando l’invito di Signorini al GF Vip. […] è facile capire perché Maria De Filippi abbia voluto impedire alla d’Urso di montare la panna sulle sue storie: prima o poi scoppia un papocchio che porta guai, musi lunghi, vendette incrociate…

Per ora, le due conduttrici non hanno proferito parola sull’argomento.

Non ci resta che attendere eventuali evoluzioni a riguardo!