Nicola Savino è senza un dito: lui spiega il perchè

by Redazione

Pubblicato il

nicola savino dito

Nicola Savino è senza un dito: lui spiega il perchè

Nicola Savino, insieme a Vladimir Luxuria, è uno degli opinionisti ufficiali dell’attuale edizione dell’Isola dei Famosi. Ieri sera, in puntata, si è prestato ad una gag con Carmen Di Pietro che gli ha letto le mani. La conduttrice Ilary Blasi non ha potuto fare a meno di ironizzare su un particolare di Savino: all’opinionista, infatti, manca un dito. Ma cos’è successo?

Nicola Savino è senza un dito: lui spiega il perchè

Nicola Savino ha spiegato come mai è senza un dito a Verissimo, da Silvia Toffanin, tempo fa. Le sue parole riportate dal portale Biccy:

“Avevo sette mesi, ero ricoverato in ospedale per un calo di peso e un infermiera, per sbaglio, mi tagliò il dito. Lì mi nutrivano tramite una flebo messa nella manina. Nel cambiare la flebo, con una forbicina, invece di tagliare solo la garza l’infermiera mi tagliò anche il dito. Cercarono di riattaccarmi il dito ma non ci riuscirono. […] Per me è stato un complesso per i primi anni di tv- ha aggiunto -. Non mi sarei mai sognato di parlarne o di fare vedere la mia mano, tanto che i primi tempi mettevo un arto finto”.

La sua storia è stata raccontata anche dal sito Radio Deejay, radio per cui l’opinionista lavora da tempo:

“L’episodio dell’amputazione (involontaria) del dito è avvenuto nel luglio del 1968, quando Nico aveva soltanto sette mesi. Purtroppo in quel periodo il bebè aveva iniziato a perdere peso al posto di prenderlo, come sarebbe normale durante una fase così primordiale dello sviluppo fisico. Per questo motivo la famiglia decise, su consiglio dei medici, di farlo ricoverare in un ospedale così da poterlo nutrire tramite una flebo. Proprio questa necessità si è rivelata decisiva nella vita del conduttore: un’infermiera, nel cambiare la flebo con una forbicina, ha tagliato non solo la garzama anche il dito mignolo della manina destra del bambino. Il personale medico dell’ospedale ha subito cercato di riattaccarlo, senza però riuscire nell’operazione. Da quel momento quindi Nicola Savino vive con nove dita e il mignolo della mano destra reciso.

Naturalmente ci è voluto tempo per accettare del tutto questa condizione, a maggior ragione in un ambiente come quello televisivo, in cui da sempre l’immagine conta molto. Per questo lo showman ha preferito celare l’assenza del mignolo durante i suoi primi anni di carriera, come raccontato in un passaggio particolarmente toccante dell’intervista:

“Per me è stato un complesso per i primi anni di televisione. Non mi sarei mai sognato di parlarne o di fare vedere la mia mano, tanto che i primi tempi mettevo un arto finto”.